est consulting

est consulting
Il primo portale dedicato all'investitore italiano in Rep. Ceca e Slovacchia

venerdì 1 febbraio 2013

Italians ? I recommended Mussolini !


Italians ? I recommended Mussolini !
Ovviamente non l'ho detto io, ma un giornalista di “Russia Today”, tale Max Keiser durante una trasmissione televisiva dell' 8 settembre 2012 ; si, esatto, proprio dell'8 settembre !
La segnalazione mi è arrivata da un amico residente all'estero, nonché fedele lettore del mio blog, che non poco sorrise quel 8 settembre del 2012, ma che ancor di più sorride oggi, io compreso, in relazione all'argomento trattato dal Keiser, e cioè il Monte dei Paschi di Siena.
Perchè dovete sapere che già nel settembre dell'anno scorso 2012, la stampa estera era a conoscenza della frittata MPS. Non si tratta di un isolato caso di chiaroveggenza dell'eclettico giornalista anglosassone, ma se masticate un po' di inglese, ascoltando la registrazione, vi accorgerete che lo spunto su MPS viene dato dall'analisi di alcuni indici finanziari internazionali, oltre al finanziamento alla banca con soldi pubblici italiani, che non lasciavano presagire niente di buono, e che il giornalista finanziario non ha fatto altro che riportare nella sua trasmissione.
Recentemente poi, (domenica 27 gennaio 2013), parlando con un mio amico bancario a proposito ancora di MPS, questi mi confermava che a livello interno, il problema era noto da tempo, ascoltando i malumori dei vari sindacati interni alle banche.
Ora non voglio assolutamente dilungarmi, come stanno facendo tutti ultimamente, sui motivi, sui tempi, sulle ragioni, sulle circostanze, sui termini ecc. ecc. di questo vergognoso scandalo bancario italiano. Non mi interessa !
Volutamente tralascio la questione dei 3,9 miliardi di Euro di soldi pubblici, c'è chi dice siano stati l'introito dell'IMU, regalati inutilmente da Mario Monti all'MPS e al partito comunista e di cui parla anche Keiser.
Io dico solamente questo : è stato riscontrato che negli ultimi anni la gestione MPS è stata come minimo, “allegra” ? Si ! Benissimo, allora chi ha gestito in questa maniera cosiddetta “allegra”, deve pagare. Di persona e pesantemente.
Si ok, in Italia le banche non falliscono mai perchè interviene sempre la Banca d'Italia, quindi i correntisti, i clienti, sono sempre tutelati, ma è pur vero che l'intervento di BankItalia non è gratuito. In ultima analisi andiamo sempre a pagarlo noi poveri cristi, e io sinceramente, di dover pagare l'incompetenza, l'incapacità e il clientelismo politico dei soliti cialtroni, ladri e parassiti pubblici o meno pubblici, non ne ho proprio più voglia.
Ma sono convinto che questo appello resterà scritto qui sul blog, e che mai nessuno in Italia saprà chi ha portato l'MPS sul baratro. La storia è vecchia e passa per Alitalia, a IRI, a FS ecc. ecc. Non si sa mai chi viene beccato con le mani nella marmellata e il colpevole non paga mai !
Però l'Italia è un paese tanto libero, c'è tantissima libertà ! Tutti stanno interessandosi a MPS, tutti analizzano, tutti commentano, tutti parlano.
Ma tutta questa libertà convince solo noi a quanto pare, e non proprio tutti. Si perchè all'estero la nostra pseudo-libertà fa tanto sorridere, come fa sorridere il sig. Max Keiser che incalzato dalla sua collega Stacy Herbert ci consiglia Mussolini !
Possiamo dargli torto ?


Guarda QUI la trasmissione “Keiser report” su Russia Today del 08/09/12 e presta attenzione dal minuto 12,30 al 12,45.

Un altro bel articolo di Sergio Luciano sul fallimento MPS : http://affaritaliani.libero.it/fattieconti/nasce-il-monte-di-stato-di-siena240113.html




2 commenti:

  1. Federico Prandini1 febbraio 2013 16:06

    Pazzesco! Nn mi piace comunque l'affermazione del giornalista e quella foto. Ciao!

    RispondiElimina
  2. siamo la barzelletta del mondo.

    RispondiElimina